lunedì 4 novembre 2019

La porta sull’Europa: incontro sulle opportunità di mobilità


Mercoledì 23 ottobre 2019 si è tenuto, nella sala conferenza della Mediateca del Mediterraneo, l’incontro pubblico dal titolo “La porta sull’Europa” organizzato dal partner locale, Associazione TDM 2000, al quale hanno preso parte diverse organizzazioni giovanili attive sul territorio e il Direttore dell’Agenzia Nazionale per i Giovani, Domenico de Maio.
Scopo dell’incontro quello di favorire la partecipazione di giovani dell’area vasta del cagliaritano ai programmi di mobilità, volontariato e formazione ideati dalla Commissione Europea e coi quali operiamo quotidianamente.

Nel corso dell’incontro abbiamo avuto la possibilità di intervenire presentando il progetto “A green path 4(youth): a network among islands” che verrà ospitato in Sardegna dal 11 al 17 Dicembre 2019. Il progetto, al cui interno è prevista una mobilità per operatori giovanili, affronta il delicato tema della condizione di insularità e della valorizzazione di aree interne e periferiche.

“A Green Path(4)Youth: A Network Among Islands”, coinvolgerà 21 operatori giovanili provenienti da 8 isole: Sardegna, Malta, Irlanda, Islanda, Cipro, Madeira, Saint Marteen, Creta e Azzorre.

Nel corso della giornata è stato inaugurato il truck di Unica Radio, la radio sarda del network radiofonico dell'Agenzia Nazionale per i Giovani, mezzo mobile che racconterà il territorio e la città. 



Il mezzo radiofonico è stato inaugurato dal Direttore dell'Agenzia Nazionale per i Giovani, Domenico De Maio, e dai tanti giovani della comunità locale incuriositi dalla radio su quattro ruote di Unica Radio.

martedì 22 ottobre 2019

IV Edizione di Connessioni – La Fiera del volontariato internazionale in Sardegna


Il 20 Ottobre 2019 abbiamo preso parte a “Connessioni” la fiera del volontariato internazionale che si svolge, ormai da 4 anni, in Sardegna e viene organizzata dalla rete CASMI – Comitato Associazioni Sarde per la Mobilità Internazionale, del quale facciamo parte.

L’evento è stato patrocinato dal Comune di Cagliari, dalla Regione Autonoma della Sardegna e dal Centro d'informazione Europe Direct Regione Sardegna.
L’evento, che intende essere un momento di dialogo e confronto, ha avuto come obiettivo quello di favorire l’incontro tra Istituzioni, organizzazione del terzo settore e cittadini, per la condivisione di buone pratiche e la realizzazione di progetti nell’ambito dei programmi europei per la mobilità, il lavoro e la formazione.

L’agenda dei lavori si è aperta con i saluti del vice Presidente regionale e Assessore al lavoro Alessandra Zedda; a seguire gli interventi del Presidente del Consiglio Comunale Edoardo Tocco, dell’Assessore alle attività produttive Alessandro Sorgia e del consigliere regionale Fausto Piga.

Nel corso della mattinata i nostri volontari hanno illustrato, ai tanti visitatori, le attività che quotidianamente la nostra associazione porta avanti, sia a livello locale che in ambito internazionale. Riguardo quest’ultimo, in particolare, abbiamo illustrato i prossimi percorsi formativi che prevedono la partecipazione ad attività quali scambi di giovani, corsi di formazione, seminari. Tali attività, permettono a giovani di età compresa tra i 18 e i 30 anni di prendere parte a esperienze qualificanti e dal carattere altamente formativo che si realizzano nell’ambito del programma europeo di mobilità Erasmus+.




Nella seconda parte della manifestazione, grazie alla partecipazione ai laboratori e ai workshops, abbiamo avuto la possibilità di conoscere meglio le associazioni coinvolte, confrontarci e discutere con loro di future idee progettuali.

lunedì 29 luglio 2019

Una rete di isole per il rilancio del turismo nelle aree rurali


A Green Path(4)Youth: A Network Among Islands è il nome del progetto che verrà ospitato nel mese di dicembre in Sardegna sul tema del rilancio dello sviluppo e del turismo nelle aree rurali. Come si evince dal nome stesso, il progetto intende porre in evidenza e concentrare lo studio e l’analisi su due argomenti principali: la condizione di insularità e lo sviluppo delle aree interne dei paesi coinvolti.

Più nello specifico esso intende approfondire l’impatto della condizione di insularità sul fenomeno della promozione e del rilancio delle aree interne. La valorizzazione dei territori è oggi  condizione necessaria per creare solide basi economico-sociali, combattere lo spopolamento, creare occupazione e coinvolgere le comunità che la abitano. Le comunità hanno un ruolo determinante nel porre al centro del dibattito il paesaggio declinato in tutte le sue più importanti sfaccettature: ambientale, umano, sociale, culturale e identitario.
La condizione di insularità, strettamente legata al concetto di mobilità, purtroppo ne limita la potenzialità attrattiva. In ragione di ciò si rende necessario creare nuove reti finalizzate a identificare debolezze e ambiti di miglioramento; sviluppare modelli comunicativi e di marketing in linea con il mercato che cambia; trasmettere buone pratiche e che facciano leva sui concetti di formazione, qualità e professionalizzazione partendo dalle giovani generazioni.
Proprio queste ultime saranno protagoniste e beneficiarie del percorso formativo previsto dal progetto “A Green Path(4)Youth: A Network Among Islands”, che coinvolgerà 21 operatori giovanili provenienti da 8 isole: Sardegna, Malta, Irlanda, Islanda, Cipro, Madeira, Saint Marteen, Creta e Azzorre.





L’agenda delle attività prevede sessioni formative aventi carattere itinerante che coinvolgeranno diversi comuni delle aree interne della Sardegna (Trexenta, Barbagia di Seulo, Campidano di Cagliari, etc.) e lo sviluppo dei seguenti moduli formativi: imprenditoria, amministrazione e organizzazione, marketing, comunicazione e fotografia.  Le buone pratiche raccolte e gli strumenti sviluppati verranno raccolti in un manuale finale che verrà distribuito nei paesi coinvolti.
“A Green Path(4)Youth: A Network Among Islands” è un progetto che rientra nell’Azione Chiave 1 del Programma di Mobilità Erasmus+, l programma dell'Unione europea per l'Istruzione, la Formazione, la Gioventù e lo Sport.


lunedì 20 maggio 2019

Prossime opportunità di formazione per giovani


SCAMBIO GIOVANILE: EuTh  MEDIA

Data: 29 Giugno -7 Luglio 2019

Descrizione del progetto: Lo scambio giovanile "Euth Media" si terrà alla fine del mese di Giugno 2019 nella città di Dobrinishte in Bulgaria . Il tema principale è l’educazione all’uso consapevole degli stumenti del web e dei social media; e includerà 30 ragazzi dai 18 ai 30 anni da 6 paesi. Il progetto intende favorire una piena comprensione di cosa sono i media literacy, introdurre i partecipanti nel mondo dei media digitale, riconoscere le fake news e  aumentare la consapevolezza dell'hate speech sia online che offline.

Numero di partecipanti richiesti: 4 partecipanti tra i 18 ai 30 anni + 1 group leader

Per maggiori informazioni e per candidature contattare l’Associazione Studenti per la Città al seguente indirizzo: associazionestudentiperlacitta@gmail.com

Condizioni di partecipazione: formazione, vitto e alloggio coperti al 100%, spese di viaggio rimborsate fino a 275 € in linea con le regole del Programma Erasmus Plus.


SCAMBIO GIOVANILE: TALES FOR A BETTER EUROPE

Data: 17 Luglio-24 Luglio 2019

Descrizione del progetto: Il progetto "Tales For a Better Europe" si terrà a Luglio a Tallin in Estonia. Il tema principale del progetto ha come obbiettivo enfatizzare il concetto di diversità e differenza culturale. Questi obbiettivi verranno raggiunti tramite l'uso delle fiabe e del teatro delle marionette. Grazie a queste fiabe si potrà cogliere appieno il concetto di diversità e dialogo interculturale. La metodologia usata sarà quella dell'educazione non formale, focalizzandosi principalmente sull'uso delle fiabe di ogni paese per spiegare i valori.
 
Numero di partecipanti richiesti : 5 partecipanti di età compresa tra i 18 e i 30 anni + 1 group leader.

Per maggiori informazioni e per candidature contattare l’Associazione Studenti per la Città al seguente indirizzo: associazionestudentiperlacitta@gmail.com

Condizioni di partecipazione: formazione, vitto e alloggio coperti al 100%, spese di viaggio rimborsate fino a 360 € in linea con le regole del Programma Erasmus Plus.



SCAMBIO GIOVANILE: SAFE PORT- STRATEGIES OF COMMUNITIES OF MIGRANTS AND REFUGEES

Data: Dal 2 Luglio al 9 Luglio 2019

Descrizione del progetto: Lo scambio giovanile "Safe Port" è un progetto promosso dalla Municipalità di Fundao. Il tema principale di questo scambio giovanile concerne l'integrazione dei rifugiati e ha come obbiettivo quello di promuovere tra i giovani delle iniziative che possano generare in loro uno spirito di integrazione e creazione di opportunità di accoglienza nei confronti dei rifugiati.
La metodologia è quella dell'educazione non formale,dando la possibilità ai partecipanti di imparare in modo pratico.

Numero di partecipanti richiesti: 5 partecipanti con età compresa tra i 18 e i 30 anni + 1 group leader.

Per maggiori informazioni e per candidature contattare l’Associazione Studenti per la Città al seguente indirizzo: associazionestudentiperlacitta@gmail.com

Condizioni di partecipazione: formazione, vitto e alloggio coperti al 100%, spese di viaggio rimborsate fino a 275 € in linea con le regole del Programma Erasmus Plus.


SCAMBIO GIOVANILE : UP THE MOUNTAIN-SPORTS FOR LIFE

Data: dal 1 al 10 Agosto 2019

Descrizione progetto: Il progetto "Up the Mountain-Sports for life" che si terrà a Covilha in Portogallo ha come obbiettivo principale quello di promuovere un ruolo più attivo dei giorni nella società Europea. Sotto quest'ottica il progetto è stato sviluppato con l'obbiettivo di promuovere competenze e metodi per superare le iniquità e allo stesso tempo ottenere nuove competenze riguardanti numerosi campi.
Le attività si baseranno su metodologie non-formali di educazione, attività pratiche, simulazioni e laboratori all’aria aperta.

Numero partecipanti richiesti: 4 partecipanti + 1 group leader

Per maggiori informazioni e per candidature contattare l’Associazione Studenti per la Città al seguente indirizzo: associazionestudentiperlacitta@gmail.com

Condizioni di partecipazione: formazione, vitto e alloggio coperti al 100%, spese di viaggio rimborsate fino a 275 € in linea con le regole del Programma Erasmus Plus.

giovedì 18 aprile 2019

Continuano le attività nell'ambito del progetto "Eco-fotografia"


CONTINUANO LE ATTIVITÀ NELL’AMBITO DEL PROGETTO “ECO-FOTOGRAFIA: IL GRANDANGOLO DELLA LEGALITÀ”


Continuano le attività nell’ambito del progetto “Eco-fotografia: il grandangolo della legalità” del quale risultiamo beneficiari grazie a uno stanziamento dell’Assessorato della Pubblica Istruzione nell’ambito dei percorsi educativi “S-legali: studenti a scuola di legalità”.
Il progetto, al quale hanno aderito due scuole superiori della città di Cagliari, Il Liceo Classico Siotto Pintor e l’Istituto Professionale Sandro Pertini per i Servizi Sociali, al momento sta coinvolgendo 95 giovani (17-19 anni) e impegnandoli in percorsi di educazione alla legalità.

L’obiettivo chiave del progetto è quello di diffondere nella società, in particolar modo tra i giovani, una concreta e consapevole conoscenza delle regole del vivere civile, contribuendo all’adozione, da parte dei giovani, di stili di vita e comportamenti ispirati a seguenti principi: legalità, convivenza civile, diversità culturale, con specifico riferimento ai principi espressi dalla Costituzione.

Le attività, che si alternano tra approfondimenti teorici e di tipo laboratoriale, si stanno svolgendo negli spazi dell’Hostel Marina di Cagliari. I ragazzi, seguiti da personale competente e altamente qualificato, hanno approfondito le seguenti tematiche: La Costituzione Italiana: basi e principi; Educazione, Senso Civico e Cultura della Legalità; Uno sguardo al territorio regionale: senso civico e legalità; La protezione del patrimonio ambientale e storico-culturale; Il ruolo dell’immagine nella prevenzione della violenza contro il patrimonio ambientale e storico-culturale; Fotografia e videomaking: teoria e laboratorio.

Non vediamo l’ora di mettere in pratica le competenze acquisite finora, illustrarvi gli itinerari realizzati e le idee che abbiamo pensato per promuovere un maggiore senso civico e legalità attraverso la promozione e la tutela del nostro territorio J



lunedì 25 febbraio 2019

Catch the moment! Cogli l'attimo


CATCH THE MOMENT!

Avete presente quel momento in cui state ammirando un bellissimo tramonto e tutto ciò che pensate è "Quanto mi piacerebbe catturare questi colori per sempre". Forse a volte non si ha la possibilità di poter seguire dei corsi di fotografia, e non tutti abbiamo una macchina fotografica professionale, ma   ciò che non ci manca è l'ispirazione e la voglia di catturare in una foto ciò che ci fa brillare gli occhi.

Beh, noi ci siamo riusciti. Il progetto "Catch the Moment! Wide angle of Diversity", svoltosi a Cagliari dall'8 al 15 Febbraio, in una settimana ha messo insieme 42 ragazzi provenienti da Italia, Spagna, Portogallo, Macedonia, Turchia e Polonia, con la passione per i viaggi e la fotografia. Ci sembra incredibile anche solo ripensare a tutto il lavoro che abbiamo fatto in solo una settimana. Quindi è proprio vero che il tempo vola quando fai ciò che ti appassiona. Abbiamo esplorato Cagliari e quasi ci sembrava la stessimo vedendo per la prima volta, con occhi diversi, aperti e internazionali, e attraverso una macchina fotografica o una fotocamera di un cellulare tutto piano piano ci sembrava calmo e nitido.

Questo progetto ci ha insegnato ad amare gli strumenti che si hanno e che non importa quanto valore diamo ad essi, ma che da ognuno possiamo tirare fuori un immagine che rappresenta un momento prezioso che resterà per sempre. Siamo anche andati alla scoperta di un piccolo angolo di paradiso nel sud Sardegna: Portoscuso. La scelta di una gita fuori porta in questo piccolo porto pittoresco non è stata casuale. Infatti uno dei temi principali del progetto era il mare. E con un tema così, non ci si può che sbizzarrire, specialmente in posti come Cagliari e Portoscuso che custodiscono gelosamente angolini meravigliosi ma che offrono a tutti coloro che vogliono assaporare i paesaggi della Sardegna.  Perciò per concludere il progetto in bellezza, abbiamo deciso di organizzare, una mostra fotografica aperta a tutti con le foto scattate durante la settimana, per permettere a chi guardava le foto di immergersi anche solo per un attimo in quel mare blu, di poter guardare l'antica Tonnara di Portoscuso da una piccola scogliera e di sognare su tramonti rosa e in una magica Cagliari notturna.


Il nostro gruppo era ben bilanciato, e anche se qualcuno non conosceva bene l'inglese non abbiamo incontrato alcuna difficoltà nel comunicare. E' strano come solo la prima sera per noi fossero tante facce nuove, come catapultate in un'altra dimensione, e il giorno dopo fossero già facce amiche. Una delle cose che ci ha colpito di più è come una passione come la fotografia possa unire persone di diverse culture, background, esperienze e sogni, e farne un gruppo unito tanto da lasciare un segno in soli 7 giorni. E noi siamo davvero felici di averne fatto parte, di aver dato il nostro contributo e di poter raccontare questa esperienza ogni volta con un pizzico di felicità in più.

Gaia, Veronica, Claudia, Andrea e Rocco.

martedì 19 febbraio 2019

Contributi Associazione Studenti per la Città

TRASPARENZA ENTI TERZO SETTORE
Pubblicazione dei contributi ricevuti dall'Associazione Studenti per la Città

Annualità 2018

1) Contributi per la promozione della cultura della legalità tra i giovani della Regione Sardegna. Bando "S-legali. Studenti a scuola di legalità"

Contributo ricevuto: € 35.652,00
Ente erogatore: Regione Autonoma della Sardegna, Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni culturali, informazione, spettacolo e sport
Progetto finanziato: "Eco-fotografia: il grandangolo della legalità"



2) Contributi per progetti di mobilità giovanile internazionale, di promozione dell'interculturalità e della cittadinanza europea; promozione di scambi giovanili. L.R. 3/2009

Contributo ricevuto: € 13.999,60
Ente erogatore: Regione Autonoma della Sardegna, Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni culturali, informazione, spettacolo e sport
Progetti co-finanziati: "Youth E-volution"; "Catch the moment! Wideangle of diversity"; "Stazione Giovani".

3) Contributi per la realizzazione di progetti di mobilità per giovani, Erasmus+, Linea Giovani, r2 - 2018.
Contributo ricevuto: € 25.081,00
Ente erogatore: Agenzia Nazionale per i Giovani
Progetto finanziato: "Catch the moment! Wideangle of diversity"